Pubblicazioni

Per ricevere informazioni su corsi, congressi, novità tecnologiche, aspetti legali e iniziative nel campo delle neuroscienze

Sleep quality improves during treatment with repetitive transcranial magnetic stimulation (rTMS) in patients with cocaine use disorder: a retrospective observational study

LJ, Gómez Pérez; S, Cardullo; N, Cellini; M, Sarlo; T, Monteanni; A, Bonci; A, Terraneo; L, Gallimberti; G, Madeo
Abstract:
Background Sleep disturbance is a prominent and common complaint in people with cocaine use disorder (CUD), either during intake or withdrawal. Repetitive transcranial magnetic stimulation (rTMS) has shown promise as a treatment for CUD. Thus, we evaluated the relationship between self-perceived sleep quality and cocaine use pattern variables in outpatients with CUD undergoing an rTMS protocol targeted at the left dorsolateral prefrontal cortex. Methods This is a retrospective observational study including 87 patients diagnosed with CUD according to the DSM-5 criteria. Scores in Pittsburgh Sleep Quality Index (PSQI), Cocaine Craving Questionnaire (CCQ), Beck Depression Inventory-II (BDI-II), Self-rating Anxiety Scale (SAS), and Symptoms checklist 90-Revised (outcome used: Global Severity Index, GSI) were recorded at baseline, and after 5, 30, 60, and 90 days of rTMS treatment. Cocaine use was assessed by self-report and regular urine screens. Results Sleep disturbances (PSQI scores > 5) were common in patients at baseline (mean ± SD; PSQI score baseline: 9.24 ± 3.89; PSQI > 5 in 88.5% of patients). PSQI scores significantly improved after rTMS treatment (PSQI score Day 90: 6.12 ± 3.32). Significant and consistent improvements were also seen in craving and in negative-affect symptoms compared to baseline. Considering the lack of a control group, in order to help the conceptualization of the outcomes, we compared the results to a wait-list group (n = 10). No significant improvements were observed in the wait-list group in any of the outcome measures. Conclusions The present findings support the therapeutic role of rTMS interventions for reducing cocaine use and accompanying symptoms such as sleep disturbance and negative-affect symptoms.
Patologie/Applicazioni:
Anno:
2020
Tipo di pubblicazione:
Articolo
Parola chiave:
stimolazione magnetica transcranica; Dipendenze; Craving; Cocaina; Sonno; DLPFC
Testata scientifica:
BMC Psychiatry
Nota:
Studio di osservazione retrospettiva che include 87 pazienti con diagnosi di CUD (cocaine use disorder). Il protocollo di stimolazione rTMS è stato somministrato in corrispondenza dell'area DLPFC di sinistra (coordinate MNI: x = 50, y = 30, z = 36) con il dispositivo di stimolazione Magpro R30 con una bobina a farfalla raffreddata a liquido Cool-B80 (Magventure, Farum, Danimarca). Il sito target di stimolazione è stato identificato utilizzando un Navigatore TMS ottico (LOCALITE,St. Augustin, Germania) e un modello di immagine a risonanza magnetica (MRI). I parametri del protocollo di stimolazione erano: frequenza 15 Hz, al 100% della soglia motoria, 40 treni, 60 impulsi per treno, intervallo intertreno 15 s e 2400 impulsi per sessione. I pazienti hanno ricevuto 2 sedute al giorno per i primi 5 giorni consecutivi di trattamento (10 sessioni), e 2 sessioni alla settimana per le successive 12 settimane. L'intervallo di tempo tra le due sessioni al giorno era di 45 minuti e 60 minuti. Il numero di sessioni rTMS è stato regolato in base alle esigenze specifiche di ogni paziente e alla risposta clinica durante i 90 giorni di trattamento. Dai risultati si evince che il numero medio di giorni di consumo di cocaina per paziente è diminuito significativamente al giorno 30 ed è rimasto stabile al giorno 90; anche la frequenza dei disturbi del sonno è diminuita gradualmente in accordo allo scoring del PSQI (Pittsburgh Sleep Quality Inventory – indice generale della qualità del sonno). Si sostiene qui il trattamento promettente del CUD, con rischio basso di gravi eventi avversi e disturbi della comorbilità come il gioco d'azzardo. Sintomi comuni di astinenza auto-denunciati, inclusi disturbi del sonno, ansia, depressione e altri stati negativi, beneficiano del trattamento rTMS.
DOI:
10.1186/s12888-020-02568-2

La nostra storia

GEA soluzioni si affaccia nel 2013 al mercato della strumentazione medicale di alto livello tecnologico ma la sua storia parte da più lontano, clicca qui per approfondire.  

GEA SOLUZIONI SRL
via Issiglio 95/10, Torino
Tel.: 011 5821948
Fax: 011 0433281
Email: info @ geasoluzioni.it

P. IVA IT11696920013 - REA TO1233648

Tutti i prodotti esposti sul sito geasoluzioni.it con relativi sottodomini ed aventi la natura di dispositivi medici, dispositivi medico diagnostici, presidi medico chirurgici, medicazioni per uso esterno, nonché tutti i contenuti del sito www.geasoluzioni.it (testi, immagini, foto, disegni, allegati, descrizioni e quant’altro) non hanno carattere né natura di pubblicità. Tutti i contenuti devono intendersi e sono di natura esclusivamente informativa e volti esclusivamente a portare a conoscenza dei clienti o dei potenziali clienti in fase di pre-acquisto i prodotti venduti da GEA soluzioni s.r.l. attraverso la rete. Nessun contenuto delle pagine del sito deve essere inteso come materiale pubblicitario, teso ad influenzare in qualsivoglia maniera una decisione di acquisto.

Copyright © 2021 GEA SOLUZIONI SRL. Tutti i diritti riservati.

Search

Con riferimento alla normativa europea ti informiamo che il sito GEA soluzioni utilizza cookies tecnici e di terze parti. Cliccando sul pulsante ACCETTA presti il consenso all’uso di tutti i cookies. Clicca qui per visionare l'informativa estesa