Pubblicazioni

Per ricevere informazioni su corsi, congressi, novità tecnologiche, aspetti legali e iniziative nel campo delle neuroscienze

Clinical Improvements in Comorbid Gambling/Cocaine Use Disorder (GD/CUD) Patients Undergoing Repetitive Transcranial Magnetic Stimulation (rTMS)

S, Cardullo; LJ, Gomez Perez; M, Marconi; A, Terraneo; L, Gallimberti; A, Bonci; G, Madeo
Abstract:
(1) Background: Pathological gambling behaviors may coexist with cocaine use disorder (CUD), underlying common pathogenic mechanisms. Repetitive transcranial magnetic stimulation (rTMS) has shown promise as a therapeutic intervention for CUD. In this case series, we evaluated the clinical effects of rTMS protocol stimulating the left dorsolateral prefrontal cortex (DLPFC) on the pattern of gambling and cocaine use. (2) Methods: Gambling severity, craving for cocaine, sleep, and other negative affect symptoms were recorded in seven patients with a diagnosis of gambling disorder (South Oaks Gambling Screen (SOGS) >5), in comorbidity with CUD, using the following scales: Gambling-Symptom Assessment Scale (G-SAS), Cocaine Craving Questionnaire (CCQ), Beck Depression Inventory-II (BDI-II), Self-rating Anxiety Scale (SAS), and Symptoms checklist-90 (SCL-90). The measures were assessed before the rTMS treatment and after 5, 30, and 60 days of treatment. Patterns of gambling and cocaine use were assessed by self-report and regular urine screens. (3) Results: Gambling severity at baseline ranged from mild to severe (mean ± Standard Error of the Mean (SEM), G-SAS score baseline: 24.42 ± 2.79). G-SAS scores significantly improved after treatment (G-SAS score Day 60: 2.66 ± 1.08). Compared to baseline, consistent improvements were significantly seen in craving for cocaine and in negative-affect symptoms. (4) Conclusions: The present findings provide unprecedent insights into the potential role of rTMS as a therapeutic intervention for reducing both gambling and cocaine use in patients with a dual diagnosis.
Patologie/Applicazioni:
Anno:
2019
Tipo di pubblicazione:
Articolo
Parola chiave:
stimolazione magnetica transcranica; dipendenze; craving; Gambling; cocaina; DLPFC
Testata scientifica:
Journal of Clinical Medicine
Nota:
Sette partecipanti di sesso maschile diagnosticati come affetti da disturbo da uso di cocaina (CUD) sono stati selezionati in base alla comorbidità con GD (gambling disorder) da 87 pazienti reclutati per uno studio retrospettivo che studia i disturbi del sonno. Sono stati selezionati solo pazienti CUD in comorbidità con GD. Il trattamento rTMS è stato somministrato a ciascun paziente da un fisiologo clinico specializzato utilizzando un dispositivo medico (MagPro R30) rivolto verso la DLPFC sinistra. Il trattamento consisteva in sessioni di rTMS due volte al giorno per i primi cinque giorni consecutivi di trattamento, seguite da sessioni di rTMS due volte al giorno una volta alla settimana per otto settimane. Per identificare al meglio le coordinate della regione DLPFC (Montreal Neurological Institute (MNI) x: -50, y: 30, z: 36), è stato utilizzato un navigatore ottico TMS (Localite) e un modello d'immagine di risonanza magnetica (MRI). I parametri di stimolazione erano: frequenza: 15 Hz; intensità: 100% della soglia motoria; 60 impulsi per treno di stimolazione; intervallo inter-treno: 15 s; e 40 treni totali per una durata della sessione di 13 minuti. Non sono state riscontrate differenze significative nel confrontare i punteggi G-SAS (Gambling-Symptom Assessment Scale) e CCQ (Cocaine Craving Questionnaire) tra il giorno 5, il giorno 30 e il giorno 60. Di sette pazienti, quattro non hanno riportato alcuna recidiva nella cocaina e nei comportamenti di gioco durante i 60 giorni di trattamento. Allo stesso modo, i disturbi del sonno, la depressione, l'ansia e gli altri sintomi influenzali negativi sono diminuiti significativamente nel tempo. Questo è il primo studio che riporta miglioramenti clinici in pazienti con doppia diagnosi di CUD e GD dopo un trattamento rTMS che stimola la DLPFC sinistra. In sette pazienti in cerca di trattamento per CUD si sono valutati i cambiamenti nel consumo di cocaina e nel gioco d'azzardo nonché i sintomi associati, inclusi disturbi del sonno, umore, ansia e altri sintomi negativi.

La nostra storia

GEA soluzioni si affaccia nel 2013 al mercato della strumentazione medicale di alto livello tecnologico ma la sua storia parte da più lontano, clicca qui per approfondire.  

GEA SOLUZIONI SRL
via Issiglio 95/10, Torino
Tel.: 011 5821948
Fax: 011 0433281
Email: info @ geasoluzioni.it

P. IVA IT11696920013 - REA TO1233648

Tutti i prodotti esposti sul sito geasoluzioni.it con relativi sottodomini ed aventi la natura di dispositivi medici, dispositivi medico diagnostici, presidi medico chirurgici, medicazioni per uso esterno, nonché tutti i contenuti del sito www.geasoluzioni.it (testi, immagini, foto, disegni, allegati, descrizioni e quant’altro) non hanno carattere né natura di pubblicità. Tutti i contenuti devono intendersi e sono di natura esclusivamente informativa e volti esclusivamente a portare a conoscenza dei clienti o dei potenziali clienti in fase di pre-acquisto i prodotti venduti da GEA soluzioni s.r.l. attraverso la rete. Nessun contenuto delle pagine del sito deve essere inteso come materiale pubblicitario, teso ad influenzare in qualsivoglia maniera una decisione di acquisto.

Copyright © 2021 GEA SOLUZIONI SRL. Tutti i diritti riservati.

Search

Con riferimento alla normativa europea ti informiamo che il sito GEA soluzioni utilizza cookies tecnici e di terze parti. Cliccando sul pulsante ACCETTA presti il consenso all’uso di tutti i cookies. Clicca qui per visionare l'informativa estesa